martedì 17 febbraio 2009

Di che vergognarsi. Davide Giacalone

Ringrazio Luciano Violante, ci offre la possibilità di suggerirgli di cosa, lui e quelli come lui, devono vergognarsi. Non si cruccino, non serve che siano loro a riconoscere i crimini del comunismo e dei comunisti. Quelli internazionali, che essi applaudirono, con la persecuzione degli intellettuali, che tanto piaceva a Napolitano, e quelli nostrani, che Togliatti negò ed i suoi successori occultarono.
Ha ragione Pansa, a ricordare che, ancora oggi, è temerario raccontare la storia della guerra civile italiana. Fu, del resto, descritta in presa diretta, ad esempio da “Rivoluzione Liberale”, diretto da Mario Panunzio. I comunisti negarono, accusarono, insultarono. Dissero: sono corrotti e venduti. Autobiografico, come sempre.
Non importa, la storia è lì, i fatti e la loro viltà incancellabili. Ma i Violante, come i Veltroni ed i D’Alema, intere generazioni, non devono vergognarsi (solo) per quel che hanno fatto i loro compagni di fede, ma per quello che hanno fatto essi stessi. Napolitano era presidente della Camera quando Moroni si sparò una fucilata in testa. Non si mosse un fiato, non si lesse il gesto disperato di chi non voleva vergognarsi, ma dire la verità: certo, abbiamo raccolto soldi, abbiamo finanziato illegalmente il partito, e, certo, fra di noi ci sono lestofanti e ladri, ma con questi non possiamo e non dobbiamo essere confusi, perché noi eravamo tenuti a non soccombere a vantaggio del più grande e ricco partito comunista d’occidente, che prendeva più tangenti di noi ed a quelle sommava i soldi sporchi di sangue, elargiti dalle dittature. Di questo, devono vergognarsi. Anche Violante, personalmente, che grazie a quei soldi sporchi ha vissuto una vita da parlamentare saccente e giustizialista. Come gli altri suoi compagni, del resto.La forza, la ricchezza, la viltà e l’immoralità dei comunisti italiani ha bloccato la nascita di una sinistra occidentale e di governo, per l’intera storia repubblicana, ed ancora oggi. Essendo rimasti eguali a se stessi, sono ora disposti a dirsi atlantisti, liberali, magari anche garantisti, purché si garantisca loro la permanenza nel privilegio e la copertura della bugia. Di questo dovrebbero vergognarsi, di sé medesimi. Ma sono omuncoli, la natura non li ha dotati dello spessore per poterlo prima capire e poi fare.

36 commenti:

Anonimo ha detto...

Moroni si sparò una fucilata in testa.

Peccato solo Moroni...e gli altri ladri di Stato? Tutti ancora li, sinistra, destra, centro ancora li riciclati, premiati, riabilitati,che continuano a fare il loro onesto mestiere:RUBARE AI CITTADINI DENARO PUBBLICO

i forni crematori secondo me sono un ottimo deterrente per questi simpatici signori

Anonimo ha detto...

Bellissimo articolo di GIACALONE, ma chi era GIACALONE e cosa ha detto ai tempi che furono...


"E un piccolo ma sentito omaggio". Con sapiente noncuranza, la busta marroncina venne poggiata sul tavolo. Davide Giacalone la guardo' "con imbarazzo", ma subito si senti' rassicurato dal sorriso tranquillo del suo interlocutore, "abilissimo nel rompere il ghiaccio". Ancora due chiacchiere, "parlando di tutt' altro", una stretta di mano, e via. Comincia cosi' , in un ufficio romano alla fine dell' 87, la relazione pericolosa a base di tangenti tra Giuseppe Parrella, direttore dell' azienda di Stato per i servizi telefonici e gran collettore di mazzette, e Giacalone, allora appena ventottenne, da poco entrato nello staff del ministro delle Poste Oscar Mammi' : un ragazzo destinato a diventare il golden boy delle tv con un contratto di collaborazione da quasi mezzo miliardo in due anni per la Fininvest di Silvio Berlusconi. E Giacalone, interrogato in carcere dal Pm Paolo Ielo, a raccontare il suo primo incontro con Parrella. E a mettere a verbale molte altre cose. L' ex collaboratore del ministro spara a zero sul partito repubblicano. Parla di miliardi e miliardi di bustarelle che gli furono consegnati dal boss dell' Asst. E tira in ballo Mammi' , Bruno Visentini e Giorgio La Malfa.


Giacalone ti sei dimenticato dei bei tempi che furono???

Anonimo ha detto...

"Non si mosse un fiato, non si lesse il gesto disperato di chi non voleva vergognarsi, ma dire la verità: certo, abbiamo raccolto soldi, abbiamo finanziato illegalmente il partito, e, certo, fra di noi ci sono lestofanti e ladri, ma con questi non possiamo e non dobbiamo essere confusi, perché noi eravamo tenuti a non soccombere a vantaggio del più grande e ricco partito comunista d’occidente, che prendeva più tangenti di noi ed a quelle sommava i soldi sporchi di sangue, elargiti dalle dittature"

si inizia così. giustificando la violazione della legge (perché finanziare illegalmente un partito, corrompere e percepire illegalmente tangenti addossando questi maggiori costi sulla collettività, scaricandoli nel nostro enorme debito pubblico) da parte da chi, rivestendo una carica pubblica, dovrebbe rispettare quelle leggi, venerarle anziché infrangerle per primo dando il cattivo esempio ai suoi concittadini. Infrangere le leggi, stabilire che esistono leggi non scritte che alcuni privilegiati possono violare, questo è l'inizio della fine per una democrazia, che è basata sul principio dell'uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla legge, e del loro dovere di rispettarla. Si inizia così, violando una legge, per poi finire con il violare tutte le altre. Se il PCI era finanziato dall'URSS, ricordo anche che è vero che la democrazia cristiana era abbondantemente finanziata e sponsorizzata dagli USA, che con i loro servizi segreti hanno finanziato e sponsorizzato tentativi di colpi di stato, stragi.
Nessuna necessità politica, nessuna realpolitik può giustificare la corruzione, l'aver derubato il proprio popolo, l'aver stretto accordi con potenze straniere nascostamente, l'aver violato le leggi dello Stato, DA ENTRAMBE LE PARTI.
Le tangenti sono tangenti, la corruzione è corruzione, il furto è furto: si chiamino questi reati con il loro vero nome, senza cercare assurde e inaccettabili giustificazioni.

Irene

Anonimo ha detto...

Auto: Risparmia fino a €300. Fai Il tuo preventivo su www.ConTe.it Subito 15% di sconto! Mutui a tassi ridotti da 40 banche, anche per sostituzione. Servizio gratuito. Richiedi ora! Pubblicità

Anonimo ha detto...

Preciso che l'intervento dell'Anonimo del 18 febbraio, 2009 09:30 non è mio.


Irene

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Con questa se ci sono errori giudiziari, la smpa non potrà più svere la sua funzione di controllo. E, sei sono prove schiantidi conotte scorrette di persaggi non si potr (comei fecea: «Ho : un mese fa dediò un i Porta a Bgna vitare di processare, Era,in ha davvero una cosa assurda
Se , 2009 telefonichtelematiche e ambientali.Modifica della 1. L'articolo 114, comma 2, del codice di procedura penale, è , nonché di quanto acquisito al fascicolo del pubblico ministero o del difensore, anche se non sussiste più il segreto, fino a che non si fino al termine dell'udienza preliminare. »
inatoria. Un pacco cco in quale clima e con quale clima lavorano i magistrati italiani condizionamento della politica. Potrei citare centinalia di esempi come soli,embra occuparsi solamentdi potenziare le procure e manomettere m quel che è più grave, abbdonati dall'opinione ubblica,che invee dovrebbe sostenerli, nesilenzio totale dei mezzi di informazione asserviti.braio, 2009 11:49
Anonimo ha detto...
scusate l'errore: depontenziare le procure16 febbraio, 2009 11:50 maurom a e giudici vanno difesi a prescindere!
Da parte eus, che si monopolizza l'informazione.
La calunnia è un vnticello...eus non preouparti: in Parlamentosulle intercettazoni.
6 febbraio,018:13
Anonimo ha detto... a mauro
Ok!Zeus16 febbraio, 2009 18:20
Anonimo ha detto...
Da parteforse ne hai ben poche...17 febbraio, 2009 09:13

Anonimo ha detto...

.... si inizia così. giustificando la violazione della legge (perché finanziare illegalmente un partito, corrompere e percepire illegalmente tangenti addossando questi maggiori costi sulla collettività, scaricandoli nel nostro enorme debito pubblico) da parte da chi, rivestendo una carica pubblica, dovrebbe rispettare quelle leggi, venerarle anziché infrangerle per primo dando il cattivo esempio ai suoi concittadini. ...

Vero, verissimo!
A parte che i partiti in qualche modo, dico prtroppo, si devono finanziare: c'è chi è ricorso, non al finanziamento alle spalle di pantalone- cosa deprecabilissima anche questa perché Pantalone è sempre quello che paga per tutti- ma dietro finanziamento di Potenze straniere nemiche, il che sta a significare una pugnalata nella schiena, sempre al povero Pantalone.
Fra le due soluzioni è molto più "preferibile" la prima.
Aggiungo che quelli che ricevevano il finamziamento dalla potenza straniera nemica, oggi sono gli stessi che condannano chi si limitava a far pagare Pantalone.
Fra Rubli, dollari o lire, i traditori della patria hanno scelto i RUBLI. Assolti per autoassoluzione con un colpo di spugna.
Cencio parla male di straccio, chi ha la trave dietro le spalle osserva che il suo vicino ha un bruscolino nell'occhio, la volpe dà del ladro alla faina, il moralista nottetempo va a comprare i giornaletti porno ben avvolto nel mantello col cappuccio, perché nessuno lo riconosca. Come si diceva una volta? Da che pulpito parte la predica!!!!
Voi Ds siete bravi solo a predicare, ma siete, purtroppo gli allievi, che hanno superato,di gran lunga, Padre Formicola, il Maestro, il quale, uomo pio, predicava bene ma razzolava male.

Anonimo ha detto...

molto più > eliminare

Anonimo ha detto...

PS
A furia di fare i moralisti, sempre in cattedra, sempre con la toga del giudice - Minosse il giudice infernale che assegna il posto con i giri di coda- a furia di tasse e sopratasse, gabelle e imposte, supertassa sulle seconde case vicino al mare, tassa alle barche da diporto (Carlo Marx docet), tassa e tassa e tassa, ... e intanto il turismo ha preso la stangata, ... fino a che il nostro amato Sor Soru, con conto in banca e barca proletari, è stato impallinato.
Meditate gente, meditate ...

Anonimo ha detto...

Uolter, il vermone disegnato sapientemente da Forattini, cerca di accodarsi a tutto ciò che fa notizia per ricordare al mondo che esiste. Ma rimane sempre un nulla politico. Si era anche affrettato a dire in giro che Obama gli aveva scritto personalmente una lettera e, tutto gongolante, la mostrava ad amici e parenti. Peccato che la STESSA lettera Obama l'avesse inviata anche a tutti quelli che si erano congratulati per la sua elezione. Povero Uolter, l'ennesima delusione. Che sia rimasta l'Africa la sua ultima sponda??? (Poveri africani!)
Claudio

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Uolter, il vermone disegnato sapientemente da Forattini, cerca di accodarsi a tutto ciò che fa notizia per ricordare al mondo che esiste. Ma rimane sempre un nulla politico. Si era anche affrettato a dire in giro che Obama gli aveva scritto personalmente una lettera e, tutto gongolante, la mostrava ad amici e parenti. Peccato che la STESSA lettera Obama l'avesse inviata anche a tutti quelli che si erano congratulati per la sua elezione. Povero Uolter, l'ennesima delusione. Che sia rimasta l'Africa la sua ultima sponda??? (Poveri africani!)
Claudio

Anonimo ha detto...

Bau bau
cai cai
w bossi

Anonimo ha detto...

Meditate gente, meditate ...
oouuuuuuuuuuuu vatti a fare una birrozza

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

tu e tutti i politici siete la spazzatura da cancellare


vecchi analfabeti che avete rovianto il paese con DC PSI PCI

ladri di stato

politici nei forni

Anonimo ha detto...

Soru e stato fregato perche era un politico onesto, che realmente voleva fare qualcosa per il suo paese, con disinteresse e abnegazione. Troppo sobrio, elegante, silenzioso, aduso a riflettere prima di parlare per le italiche genti, che ammirano solo i furbastri che rubano a man bassa, come loro. Non a caso e caduto proprio a causa della legge sull urbanistica, che cercava di salvaguardare la Sardegna dalla cementificazione selvaggia che ha devastato le coste di tutte le altre regioni italiane, e che lui ha cercato, invano, di fermare, tradito dai suoi stessi compagni di partito. Adesso abbiamo il figlio del commercialista del premier, dopo il ministro di grazia e giustizia ex segretario personale e il plotone di avvocati difensori del premier che siedono in Parlamento e scrivono le leggi. Ieri a striscia hanno trasmesso un reportage devastante sulla cosiddetta terra dei fuochi, una parte di territorio campano che continua a essere utilizzata come luogo di deposito di pericolosi rifiuti tossici, accanto alle coltivazioni di ortaggi che finiscono sulle tavole degli italiani. e meno male che la Campania era stata liberata dai rifiuti. Quanta falsita, quanta demagogia. Gli Italiani meritano il disastro che li sta travolgendo.

Buona cementificazione e abuso edilizio, Sardegna!

Anonimo ha detto...

Buona cementificazione e abuso edilizio, Sardegna!

Vero!
Peccato che sia caduto l'unico governo efficiente. Il governo Prodi.
Quanto lo rimpiango!!!

Anonimo ha detto...

io di certo non lo rimpiango con tutte quelle tasse, poi ho scoperto sul sole24ore (giornale di comunisti) che le percentuali di tassazione ad oggi e lo sottolineo ad oggi sono le stesse di quelle al tempo di prodi

oggi governa Prodi?

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Hanno stuprato due bambine e non dovevano neppure essere in Italia. A pochi giorni di distanza da quella del tunisino di Bologna, ecco la storia emblematica del rumeno di Roma: entrambi fermati, entrambi espulsi, entrambi lasciati liberi di girare per le nostre strade. Di rubare, di rapinare, di violentare. C’è un problema? Il ventriloquo delle procure, che ha in testa solo i reati dei colletti bianchi e farnetica sull’Unità e su Raidue, lo nega e preferisce dilettarsi con i disegnini. Ma un problema c’è, grande come una casa. ...

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=329901

Anonimo ha detto...

MAURO!!!!!!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

MAURONE!!!

Anonimo ha detto...

tassa e tassa,tassa e tassa e tassa tassa e tassa

chi scrive queste cose ripetute ossessivamente deve avere dei seri problemi psicologici, oltre che essere privo di ogni forma di rispetto per gli altri e decoro personale. perché disturbare così la discussione? è l'atteggiamento proprio di persone mature e civili? non è affatto divertente, ed è incivile criticare le altrui opinioni in questo modo, oppure con insulti.


Che pena.

Irene

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

UolteretloU

Anonimo ha detto...

Claudio Sabelli Fioretti intervista Piercamillo Davigo
da La Stampa del 16 febbraio 2009



[...]"Quando l’imputato viene assolto, il pm ha sbagliato?
«Un conto è che uno venga assolto perché le prove dimostrano che non c’entra. Un conto è che le prove vengano meno. Tu lo devi assolvere ma non vuol dire affatto che è innocente. Se non fai il giudice ma lo storico, tu scrivi che quello è il mandante dell’omicidio, perché ci sono degli elementi ragionevoli per ritenere che sia il mandante dell’omicidio».

C’è un segretario di un partito, Cesa, che è innocente anche se ha confessato il suo reato ...
«Ha conquistato una prescrizione».

Quindi è innocente.
«Facciamo un caso. Il mio vicino, quello cui affido mia figlia per accompagnarla a scuola, viene accusato di essere un pedofilo. Finché non si pronuncia la Corte di Cassazione è innocente. Ma io continuo ad affidargli mia figlia?».

Applicato ai politici ...
«La Costituzione dice “i cittadini a cui sono affidate pubbliche funzioni hanno dovere di adempiere ad esse con disciplina ed onore”. Disciplina ed onore è qualcosa di più che osservare la legge. Tutti i politici si prendono la prescrizione come se nulla fosse. C’è onore nell’accettare la prescrizione?».[...]

Anonimo ha detto...

tassa e tassa,tassa e tassa e tassa tassa e tassa

chi scrive queste cose ripetute ossessivamente deve avere dei seri problemi psicologici, oltre che essere privo di ogni forma di rispetto per gli altri e decoro personale. perché disturbare così la discussione? è l'atteggiamento proprio di persone mature e civili? non è affatto divertente, ed è incivile criticare le altrui opinioni in questo modo, oppure con insulti.


Che pena.

Irene

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

ROMA - Il Consiglio dei ministri questa mattina ha approvato - all'unanimità - il decreto legge che contiene le norme antistupri, messo a punto dal ministro dell'Interno Roberto Maroni. Il provvedimento, come annunciato, istituisce le ronde, a cui - più che i semplici cittadini - dovranno partecipare prevalentemente "ex agenti di polizia, dei carabinieri e delle forze armate: sono modifiche proposte da An e approvate da tutti". A parlare è il ministro della Difesa, Ignazio La Russa.

Dunque il decreto autorizza una versione cosiddetta "soft" delle ronde: i membri non devono essere armati, e devono agire in coordinamento col prefetto. Come ha confermato ancora La Russa: "Ci sarà un coinvolgimento rafforzato del Comitato provinciale sulla sicurezza", ha spiegato. Il modello, ha aggiunto Maroni, è quello dei City Angels, che già agiscono a Milano in sintonia con il Comune. "Sono volontari per la sicurezza, non ronde fai da te - ha detto il responsabile del Viminale - gli elenchi dei volontari verranno tenuti dalle Prefetture, il modello è quello dei volontari per i vigili del fuoco. Sarà data priorità alle forze dell'ordine in pensione. Devono essere persone che sanno quello che fanno". Il dl prevede anche una strette contro chi chi è sospettato di violenze sessuali: vietati gli arresti domiciliari.

In conferenza stampa, invece, Silvio Berlusconi ha ribadito, per l'ennesima volta, la necessità di ricorrere alla legislazione d'urgenza, contro quella che a suo giudizio è un eccessiva lentezza del Parlamento: "Voglio sottolineare - ha detto - che il governo può utilizzare la decretazione di urgenza a seguito del clamore suscitato dai recenti episodi. Voglio dire che rispetto al 2006-2007 i casi di stupro sono diminuiti del 10%". Roma compresa. Un calo dovuto, secondo al presidente del Consiglio, "ai pattugliamenti fatti dai militari nelle nostre città".

Anonimo ha detto...

OK!
Le ronde saranno un valido appoggio alle forze dell'ordine, un incremento alla sicurezza, uno strumento valido per rendere meglio vivibili le nostre aree urbane.
Ma non basta. Occorre una lotta senza quartiere contro l'immigrazione clandestina; e via anche tutti i campi Rom abusivi, nei quali, ogni volta che si va a frugare, si trova di tutto, ma niente di buono.

Anonimo ha detto...

Non si cruccino, non serve che siano loro a riconoscere i crimini del comunismo, dei comunisti del comunismo dei comunistidei comunisti, del comunismo dei comunisti.Non si cruccino
Non si cruccino
Non si cruccino

Anonimo ha detto...

Perche non:)