venerdì 25 gennaio 2008

Buono anche il "porcellum"

Certo non è un capolavoro di legge, ma una legge elettorale che piaccia a tutti non esiste.
Poi c'è, anche se a sinistra si tenta di tergiversare, la massima urgenza: il Paese ha bisogno di un nuovo governo.
Si potrebbe, ma esiste la volontà?, fare qualche piccolo aggiustamento: per esempio introducendo le preferenze che furono tolte dalla prima stesura su richiesta, mi pare, di Casini.
Il premio di maggioranza potrebbe essere modificato e alcuni punti controversi, la questione degli otto senatori rivendicata da Pannella per esempio, chiariti e aggiustati.
Roberto Castelli, averne come lui!, ha detto una sacrosanta verità: questa legge ha funzionato benissimo visto che alla Camera è scattato il premio di maggioranza per soli 25mila voti, mentre al Senato l'Unione ha dovuto utilizzare i senatori a vita perché ha preso 200mila voti in meno.
Quindi, anche in presenza di scarti minimi, il pareggio e lo stallo sono scongiurati: governare è un'altra cosa e richiede coesione ed un programma, non una faida.
Allora ancora una volta ha ragione il Cavaliere: subito al voto, anche con questa legge elettorale.

47 commenti:

Politicrack ha detto...

Sottoscrivo il post, anche perche' tra due mesi ci sono in ballo 600 nomine da fare. Mi pare non giusto che le faccia un governo morto.
Questo e' il vero motivo per rimanere in carica. Altro che legge elettorale.
Saluti

Anonimo ha detto...

CONCETO DE DEMMOCRAZZIA

Ma quanno che se dicce che semo DEMOCRATICI che vor dì?
Mo' cercamo da spiegalo.
Che demmocrazzia sta a significà che er govverno è quelo che vene elletto da er poppolo. Che l'anticchi Grechi, che se nentendeveno, per "demos" staveno proppio a volè dì er poppolo.
Accossì me vojo arrovelà peffà un raggionamento:
Se che quarcuno è sul serio davero demmocrattico rispetta 'a volontà de queli che sò chiamati avvotà, che sò er poppolo? chiaro?
Aho! se quarche duno nun accapito bene arzi 'a mano che jeo ripetemo.
Aho, un passo pe' vorta, che ciaffaticamo senò!
Ma ora me sarta in testa 'na domanna!
-Ma se so' demmocrattici commè che nun vonno mai arivà a facce dà er votto?
Che i casi soddue
-O 'a ggente li vole, e alora se vota, e loro ritorneno a governà. Aho! e se er poppolo è arimasto contento lipraude, li vota e li arimette sù. Sbajo?
-Oppura aggente ha penzato male de loro, che vor dì che è scontenta, e alora non li vota più. Giusto? Ma dato chessò demmocrattici deveno esse contenti lostesso, che er poppolo a mannato sù corvotto quelli che li piaceva! Nooo?!?
E alora se sò democrattici che paura ciano der er votto?
Ma se vonno mette li bastonni fralle rotte pe nun andà avvotà, alora andove sta tuta sta demmocrazzia?
Che se vonno governà atuti li costi, alora nonnè piùdemmocrazzia, ma è un reggime.
Ciò raggione?
Massì che ciò raggione. E alora 'namosene avvotà.

Anonimo ha detto...

AHO!
Che me scordavo de addì che tutti li partitti che loro li metteno er nomme, li chiameno sempere cor tittolo de DEMMOCRATTICO.
Apunto ... vero o fasulo?
Che er vero demmocrattico se arimete a 'a vollontà delellettore.
Sbajo?

Anonimo ha detto...

Veltroni: "Pensare al bene degli italiani

Al bene dell'Italia ci hanno già pensato con il titolo del programma elettorale.

Veltroni chiede responsabilità a Cdl
- che subito dopo le elezioni si abbuffarono su tutto quello che c'era da arraffare, cominciando dal Presidente d R, e giù giù fino a Vischio (caso Speciale) e TPS (cons. amm. RAI) e tutto l'altro resto. All'improvviso si sono ricreduti e ... cercano il dialogo-

Napolitano insiste sulla soluzione ponte.
e così diseguito:

I Verdi hanno chiesto a Napolitano di reincaricare Romano Prodi presidente del consiglio.(!)
Fausto Bertinotti, è convinto che ora in Italia serva "una legge elettorale che consenta agli elettori di scegliere" e di conseguenza "a chi vince di governare".(però)
Non ha dubbi il leader el Partito Democratico Walter Veltroni, che ribadisce il suo no al ritorno alle urne.
«Se si andasse al voto con questa legge elettorale, il Paese rimarrebbe instabile».

MA CHE BRAVE PERSONE!
Z

Anonimo ha detto...

E' vero che la legge elettorale attuale non consente la governabilità?
-La sx con 24.000 voti in più ha riscosso una maggioranza stabile alla Camera
-Non è riuscita ad ottenere uguale risultato al Senato non per difetto della legge, ma per il fatto che ivi ha ottenuto un minor numero di voti rispetto all'opposizione; ma, alla fine, con il conteggio degli italiani all'estero e in virtù del meccanismo dei conteggi su base regionale sono riusciti a strappare una striminzita maggioraza anche lì. Tuttavia la maggioranza degli elettori non li aveva votati (Maggioranza parlamentare, striminzita, rinforzata, quel che è peggio, in maniera anomala, dai senatori a vita).
CONCLUSIONE
Non è a causa della legge, quindi, l'ingovernabilità lamentata dalla maggioranza nella scorsa legislatura, ma della sostanziale parità di voti ottenuti
-qualche cosina in più alla Camera,
-qualche cosina (ma non tanto cosina, qui) in meno al Senato.
Si poteva evitare l'ingovernabilità con un governo di larghe intese, praticando una politica più liberale, senza avventarsi contro le leggi del governo precedente, senza propositi di annientare il "nemico", senza arraffare ingordamente tutte le cariche e tutti gli incarichi possibili e immaginabili (asso pigliatutto).
Alla fine tutti i nodi vengono al pettine.
Z

Anonimo ha detto...

PS
-Insomma,meno ingordigia e darsi da fare di più, così come stava nell'intestazione del programma elettorale,

PER IL BENE DELL'ITALIA

Z

Anonimo ha detto...

ottimo anche il porcellum.Ricordiamoci però che senza preferenza abbiamo avuto gli ex terroristi in parlamento.E sopratutto con la preferenza Giuliani padre è rimasto a casa e senza preferenza Giuliani madre in Parlamento.Fortunatamente Mastella forse ci ha fatto risparmiare la pensione...grazie on. Mastella

bliss ha detto...

maurom con i tuoi post filo-forzisti dimostri di essere molto più indottrinato e fazioso degli elettori di sinistra che tanto detesti.per non parlare di certi tuoi seguaci:la sinistra ha fatto lo spoil-system,scrivono tutti,e questo è sbagliato.avete ragione,ma vi dimenticate che la destra al governo aveva fatto esattamente la stessa cosa.se lo fa la sinistra è sbagliato ,se lo fa la destra(e se torna a governare lo farà)no.per me è sbagliato in entrtambi i casi,per voi faziosi,solo quando vi pare.eh,che etica!viva forza italia!

Anonimo ha detto...

Caro zi'Berloscone,
che queli delUnnione, dopo 'o sganassone che cianno remeddiato a er sennato, se so' riarzati su mezzora doppo 'a conta delArbittro tuti rintronati. Se seddati 'no sgrulone e mo' dicheno
-Che se annamo ar votto ora aripijamo 'na scossa pejo de questa!
E accosì anno penzato
-Aho, che se nun se ripija fiato come famo? Eccola l'iddea! Rimandamo le elle zione fra doddicci mesi.
PE' ER BENNE DE L'ITALLIA
Comme infatti ano fatto con deffunto goferno, cheddio labbia in glorria.
Accossì stamo 'nartra vorta a diverticce appaggà 'e tase, l'Icci, e tutto erresto.
E poi ce divertimo co' probblemi cottiddiani de 'a panniotta.
Apparte poi er probblema de 'a securezza e puro quelo de 'a monnezza.
E accossì noi volemo subbito subbito annà avvotà.
E nun te fa pijà per ...

Anonimo ha detto...

per Bliss

CAMPAGNA ELETTORALE
PRODI
Non aumenteremo le tasse. Per chi non avesse capito, e io sono una persona di parola, lo ripeto, non aumenteremo nessuna tassa!
Non fatevi allarmare da chi fa il
terrorismo psicologico!

NO COMMENT
Z

bliss ha detto...

z,bravo,mi fai proprio ridere.
non mi pare che prodi sia il primo politico a mentire in campagna elettorale.è vero che i politici del csx hanno mentito sulla questione delle tasse e questo senz'altro è sbagliato,anche se l'intenzione di risanare i conti rimane comunque lodevole.
ma sono altrettanto sicuro del fatto che il cdx ci ha mentito e preso per i fondelli per anni,e magari se ti leggi le mille balle blu di travaglio e gomez scoprirai chi sono quel politico e quel partito che da anni ci propinano bufale su bufale pur di salvaguardare solo i poropri interessi e non certo i tuoi.
scusa, ma nel 2001 chi ci aveva promesso "città più sicure","pensioni dignitose",meno tasse per tutti", ecc... e poi non ha mantenuto nulla di tutto questo?
qui il tuo ragionamento vale oppure no perchè i bugiardi sono di destra?ma dimmi:credi anche a babbo natale oltre alle frottole della casa delle libertà circondariale?

Anonimo ha detto...

CON IN MENTE LE FALSE PROMESSE, FALSE E DEMAGICHE, DI PRODI, MI PERMETTO QUESTO BREVE TRAFILETTO
copia&incolla
ad hoc

Stavolta Berlusconi lancia un programma elettorale di sinistra infliggendo alla sinistra fallimentare una lezione di praticità: al primo posto, leggi per i giovani per sposarsi, farsi una casa, cominciare una vita. Esattamente ciò che Prodi e il suo carrozzone di rivoluzionari urlanti e riformisti timidi non ha saputo, potuto e voluto fare. L’idea del quasi certamente futuro premier è questa: basta con i programmi ideologici, di destra come di sinistra, passiamo subito dal dire al fare. E quando ci vedemmo per brindare la sera in cui Prodi cadde al Senato il presidente di Forza Italia ci espose questo suo progetto semplice fino ad essere elementare: abbassare le tasse, cancellare l’Ici, creare meccanismi che permettano ai giovani di farsi casa e famiglia e far così ripartire il Paese da dove quel genio di Prodi lo aveva impantanato, e cioè dalla stagnazione delle idee oltre che dell’economia.
Z

Anonimo ha detto...

CARO BLISS
GLI SCEMI SONO TUTTI A DESTRA.
A SINISTRA CI SONO GOVERNANTI ILLUMINATI E ONESTI, E CHE NON FANNO DEMAGOGIA.
ED ELETTORI COL FIUTO BUONO, CHE SANNO BEN FARE LE SCELTE DI CHI LI DEVE GOVERNARE. CHE SONO ASSETATI DI GIUSTIZIA E DI VERITA'. MOLTO BRAVI A CAPIRE COME STANNO VERAMENTE LE COSE.
LO DIMOSTRANO GLI ANNI IN CUI CHI NON VOLEVA BAFFONE ERA DALLA SX DICHIATATO UN NEMICO DEL POPOLO.
IO, AHI ME!, HO AVUTO LA MENENGITE DA PICCOLO E QUINDI NON POSSO LIBRARMI FINO ALLE VETTE IDEOLOGICHE CUI GIUNGETE VOI CON LE VOSTRE MENTI SUPERIORI. E QUINDI MI DEVO ACCONTENTARE.
HAI RAGIONE!
TI SALUTA UNO DEI TANTI SCEMI! (CHE PURTROPPO, AHI! AHI! AHI! SONO LA MAGGIORANZA DEGLI ELETTORI).
CHE CI VUOI FARE? SIAMO "MASSA"!
COME SI DICE? IL POPOLO BUE!
Z

Anonimo ha detto...

PS
Un saluto a MAUROM
Z

Anonimo ha detto...

I regali dell'accoglienza "Avanti tutti"
Bergamo, 28 gennaio 2008 - Picchiata, costretta a bere un'ingente quantità di bevande alcoliche e stuprata a turno da tre extracomunitari. La vittima, una donna bergamasca di 40 anni

bliss ha detto...

z,sei indottrinato peggio dei comunisti che odi tanto.non sai affrontare una discussione nel merito ma solo ricorrere a tiritere imparate a memoria sui siti di partito.se a te sta bene così.ciao

Anonimo ha detto...

a BLISS,
IO NON ODIO NESSUNO.
NESSUNO MI HA MAI INDOTTRINATO.
NON SO QUALE DISCUSSIONE TU ABBIA INTAVOLATO CON LA TUA REPLICA.
DISCUSSIONE IN MERITO A CHE O A CHI?
CHE RACCONTANO BALLE E IO LE LEGGO?
CHE CI PROPINANO BUFALE E IO ME LE DIGERISCO TUTTO CONTENTO?
VUOI MISCONOSCERE QUELLO CHE HA FATTO DI BUONO ALTRI DA VOI E QUELLO CHE NON AVETE FATTO VOI?
PERCHE' POI TUTTI DOBBIAMO PENSARLA A SX?
MA TI RENDI CONTO?
NON TI RISPONDERO' PIU'.
CIAO

bliss ha detto...

non so che dirti.io ho esposto fatti chiari.tu sei intervenuto ma non per discuterli,solo per bollarmi come di sinistra,neache fosse una malattia.se non sai criticare nel merito ma solo parlar d'altro o dare etichette,non è un problema mio.

Anonimo ha detto...

MAUROM
Qui c'è chi dice che l'intenzione di risanare i conti è lodevole. Io sarei daccordo. Ma come? Coi metodi di Vischio e di Stioppa?
Sulla spalle dei contibuenti che da mo' pagano e si svenano?
Oppure applicando il sistema del passato governo mediante lo sgravio delle tasse e il rilancio dell'economia.
Bloccando le grandi opere e perdendo i contributi della CEE?
Leggendo le frescacce di Travaglio che nel 2001 dava per buone accuse fasulle e già da tempo cestinate?
E le pensione minime a 500 E, chi ce le ha portate? Stioppa?
Che Prodi non sia il primo politico a raccontar belle, questo è vero. Basta pensare ai dirigenti del PCI che ci raccontavano meraviglie ... !
Ma menzogne spudorate come quelle dette da Prodi nell'ultime campagna elettorale, non le avevo francamente ancora sentite. Agire esattamente, poi, al contrario di quanto promesso, spendendo LA PAROLA D'ONORE.
Lo dico a te perchè a quel tizio non rispondo più. Bell'argomento:
mi fai proprio ridere.
Poi ci sarebbe molto da dire sulla casa circondariale, ma il buon senso risponde sufficientemente a tale bischerata.
Ti saluto.
Z

maurom ha detto...

Non ascoltano, non capiscono ed hanno la spocchia di chi si crede superiore: sono tutti figli di Scalfari, nella migliore delle ipotesi. Altrimenti, quando i capelli sono bianchi, sono tutti figli delle cellule del Pci, dove l'indottrinamento era giornaliero e continuo.
Ho smesso di discutere con costoro: vogliono avere ragione a prescindere, perché solo le loro fonti sono attendibili e degne di fiducia.
Un giorno apriranno gli occhi e negheranno di aver detto e fatto quello di cui vengono rimproverati.
Veltroni, come tu sai Zeus, non è mai stato comunista...

Anonimo ha detto...

E NON SOLO!
Hanno sempre difeso lo statalismo e condannato il liberalismo e alla fine, costretti dalla storia che avanza, si sono messi a liberalizzare ...
Se avessero letto Aristotele avrebbero perlomeno appreso che cosa è e come si usa dialetticamente il principio di non-contraddizione.
Z

Anonimo ha detto...

burp!
bevi maurom!

Anonimo ha detto...

Caro Presidente,
Caro Marini,
perché vogliamo perdere tempo?
Non ce la farete.
Andiamo subito a votare perché il Paese ha bisogno di un governo.
Chi vincerà, non importa. Intanto vediamo di uscire da questa impasse.

Anonimo ha detto...

«Il Presidente della Repubblica ha conferito (a Marini) l’incarico di verificare la possibilità di consenso su una riforma della legge elettorale e di sostegno a un governo funzionale all’approvazione di tale riforma e alla soluzione delle decisioni più urgenti». Scusate, c’è qualcuno che sa tradurre?

È un linguaggio incomprensibile, una contorsione verbale, un attorcigliamento logico. Roba che sta al comune sentire come Olindo e Rosa al premio della bontà.

In effetti Marini e Napolitano, i compromessi storici, stanno tentando un’operazione di Palazzo, che non ha alcun contatto con il Paese reale. Un’operazione piuttosto spericolata, e se vogliamo dirla tutta, anche un po’ ai limiti della Costituzione. Perché, se non andiamo errati, non rientra tra le prerogative del Presidente delle Repubblica quello di costituire un governo per approvare una specifica legge.

Pensateci bene: articoli 87 e 92. Il capo dello Stato nomina il presidente del Consiglio. Ma non può nominare il presidente del Consiglio con l’incarico di far approvare una (e una sola) legge. Non è previsto, non è possibile: l’incarico ad legem è una forzatura giuridica. ...

COME SI DICE? UNA COSA DISCUSSA E RISOLTA IN ... FAMIGLIA, FRA CONSANGUINEI.

Anonimo ha detto...

CONTINUA ...

«Decisione non rituale».

Decisione non rituale, esploratore ma solo un po’, incarico non pieno epperò finalizzato. Ma di che stiamo parlando? Poi non si lamentino se la gente si allontana dalla politica, spingendosi financo ad applaudire Grillo. Non ci possono prendere in giro più di tanto. Napolitano e Marini, per esempio, dicevano ieri a reti unificate che la maggioranza degli italiani vuole la riforma elettorale. È falso. La maggioranza degli italiani vuole votare. E non accetta che il voto sia sequestrato, non accetta i trappoloni, le formule bizantine, le nuove convergenze parallele, le contorsioni verbali, le trame e le imboscate in stile prima Repubblica. Non accetta di essere ingannata nel nome della legge (elettorale). Tutto si può fare, per carità. Come diceva un mio amico: potremmo pure provare a convincere San Sebastiano che sta facendo l’agopuntura. Ma non bisogna pretendere che ci creda davvero.

Anonimo ha detto...

1) Essere stati comunisti non vuol dire riconoscere che il comunismo sia ancora un'esigenza ed una possibilità. Non è una malattia cronica, ma una ideologia, se si ritiene superata si può anche passare ad altro, solo lo stolto non è in grado di cambiare idea. E' ora di cambiare. Anche a destra...
2) Le balle della sinistra e della destra sono indiscutibili, ci sono e ci saranno sempre: tutto sta nel riconoscerle e capire a cosa tendono.
3) Aprire 1000 cantieri e poi chiuderne 900 non è una buona idea, ci sono delle spese che incidono e non si risolve nulla: meglio poco e ben fatto.
4) Il porcellum è stato un cavallo di troia lasciato alla fine della legislatura di berlusconi, contro il volere del popolo che aveva scelto una certa legge elettorale, usata fino al 2005. Orbene, è democrazia?
5) La CE ha dichiarato illegittima la presenza di Rete4 in chiaro, ce la faranno i nostri eroi a cambiare le carte in tavola?
6) Travaglio scrive, non parla e smentisce quello che dice nel giro di due ore: è stato querelato innumerevoli volte, ma mai condannato, perché tutto ciò che scrive è agli atti e verificabile. Non può di certo cambiare leggi o depenalizzare i reati di cui è accusato. Se Berlusconi non è mai stato condannato sappiamo grazie a quali trucchio e stratagemmi, ma i suoi uomini, che si sono sporcati le mani, sono stati condannati, invero, eppure si trovano ancora all'interno di forza italia.
7) Berlusconi ha abbassato le tasse di poche centinaia di euro ai più poveri, di migliaia e più ai ricchi, non mi sembra una saggia scelta. Tanto più che il rilancio dell'economia non si ha affossando i conti pubblici e aumentando il debito: in effetti la CE ha ammonito l'Italia a continuare con i metodi dei vostri odiati Schioppa e Visco, non di certo Tremonti. Risanamento, non demagogia popolare possono risollevare l'Italia.

Anonimo ha detto...

E 'SO' LE MANOVRE DE' IPPALAZZO!

-Ovvia Gigiiorgiio! 'Un fa' ibbischero! che se tarrivano alle lezzioni quelli, e' cifotteno a tutti!
-E allora dimmi te come devo fa'!
-Ma gli è semplice, no? Chiama Franchino e fagli fa' un governetto provvisorio, un po' traballante, che 'un serve a nulla, ma a noi ci serve perdio! che sessi rimandano le lezzioni qualcosa ne i' ffrattempo 'e po' succede'! Tu 'un se' daccordo?
-Gli è vero tutto, ma i'ccu .. e ce lo fate rimette amme.Che poi la gente, che cià sempre da bbercia', va a sape' quante me ne dice!
-E a te che te ne deve frega? fallo e basta. No? Oh Nini, la un ti dimenticare che icculo su codesta sedia ce l'hai messo grazzie annoi! Dai! Un fa'ibbischero! Mandalo subito in esplorazzione!
-Ragazzi, cio' da pensacci un po'po', ma dopo ve lo dico. Che è una decisione di niente, oh! ha detto stecco! O Franco! vieni qui che cio' da ditti 'na cosa! .......

Anonimo ha detto...

No, non è vero che vogliono perdere tempo per evitare il voto. Marini ha soltanto detto che lui vuole consultare tutti i partiti, più la Confindustria, più i sindacati, più il comitato referendario, più le cooperative, più le associazioni degli artigiani e pure quelle degli agricoltori. Normale prassi istituzionale. No, non è vero che vogliono perdere tempo o inventarsi qualcosa di strano: si tratta semplicemente di un mandato finalizzato. E nel centrosinistra c’è pure chi non esclude che dopo si faccia un altro giro con Amato. Ma anche questo, non c’è dubbio, è normale prassi istituzionale. No, non è vero che vogliono perdere tempo. È che D’Alema cerca ancora voti in Senato per un governicchio che possa bloccare la corsa solitaria del Pd di Veltroni e prolungare lo stato vegetativo del centrosinistra fino al 2009, mentre Marini e Veltroni si accontenterebbero di arrivare fino a giugno.

In verità, la cosa veramente incredibile è scoprire che da sette giorni, da quando è caduto Prodi, tutto quello che il centrosinistra dice, puntualmente non si realizza e che la crisi, che ora si vuole attribuire a tutta la politica, è una crisi di schieramento: non è il Paese a essere ingovernabile ma è il centrosinistra che non riesce a darsi un governo.
da Il Giornale

Anonimo ha detto...

No, non è vero che vogliono perdere tempo. Vogliono guadagnarlo, anche solo tre mesi, nella speranza di costruire una lavanderia elettorale, capace di far dimenticare Romano Prodi. Intanto si inventano cose fantastiche, come i sondaggi che vedrebbero il Pd pareggiare al Senato se si presentasse da solo. No, non è vero che vogliono perdere tempo. Perché di tempo non ne hanno più.
SIAMO AL CAPOLINEA

Anonimo ha detto...

Incarico a Marini: è ufficiale

la repubblica è fondata sui dinosauri

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, 82 anni, per risolvere la crisi di governo ha affidato un incarico esplorativo al presidente del Senato, Franco Marini, 75 anni da compiere il 9 aprile. Durante le estenuanti consultazioni che avevano preceduto la decisione odierna, il Capo dello Stato aveva fra l'altro ascoltato i pareri dei presidenti emeriti della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro, 89 anni; Carlo Azeglio Ciampi, 87 anni e Francesco Cossiga, 79 anni

CASA DI RIPOSO "IL QUIRINALE"

Anonimo ha detto...

CONTINUA
Il presidente del Consiglio attualmente in carica per il disbrigo dell'ordinaria amministrazione è Romano Prodi, 68 anni. Al Senato, spesso la maggioranza uscente di centrosinistra è stata salvata dal voto dei senatori a vita. Fra questi ci sono Rita Levi Montalcini, 99 anni da compiere il 22 aprile; Giulio Andreotti, 89 anni; Emilio Colombo, 88 anni da compiere l'11 aprile; Sergio Pininfarina, 81 anni.

LA GERONTOCRAZIA

Anonimo ha detto...

Prodi lascia in eredità al Paese e, soprattutto alla sinistra, una situazione pesantissima di risse, sospetti, di vera antipolitica. Un governo che è stato in piedi, fin dal primo giorno, giocando con la vanità, l’egocentrismo e l’interesse dei senatori a vita, ha agito nella ricerca continua della mediazione tra forze politiche francamente incompatibili. Nessuno poteva e doveva uscire dal recinto della maggioranza, per salvare la poltrona di tutti. Questa gabbia, consolidata da promesse, corruzione e minacce, ha prodotto una quantità di miasmi insopportabile. Con il braccio di ferro finale, Prodi ha stappato il vaso e l’infernale contenuto si è rovesciato su tutti. In particolare sulla sinistra, dove l’ex presidente si ripromette di dare ancora bataglia a colpi di trappole e veleni.

Anonimo ha detto...

0) Le elezioni ci saranno cmq, è inverosimile il contrario, resta solo da decidere se si vuole andare con liste chiuse o con una nuova legge elettorale che dia spazio alla vera scelta dei cittadini.
0) I senatori a vita sono senatori a tutti gli effetti, provate a dire qualcosa su Rita Levi Montalcini, forza: il centrodestra voleva fare senatore a vita Mike Bongiorno...
1) Essere stati comunisti non vuol dire riconoscere che il comunismo sia ancora un'esigenza ed una possibilità. Non è una malattia cronica, ma una ideologia, se si ritiene superata si può anche passare ad altro, solo lo stolto non è in grado di cambiare idea. E' ora di cambiare. Anche a destra...
2) Le balle della sinistra e della destra sono indiscutibili, ci sono e ci saranno sempre: tutto sta nel riconoscerle e capire a cosa tendono.
3) Aprire 1000 cantieri e poi chiuderne 900 non è una buona idea, ci sono delle spese che incidono e non si risolve nulla: meglio poco e ben fatto.
4) Il porcellum è stato un cavallo di troia lasciato alla fine della legislatura di berlusconi, contro il volere del popolo che aveva scelto una certa legge elettorale, usata fino al 2005. Orbene, è democrazia?
5) La CE ha dichiarato illegittima la presenza di Rete4 in chiaro, ce la faranno i nostri eroi a cambiare le carte in tavola?
6) Travaglio scrive, non parla e smentisce quello che dice nel giro di due ore: è stato querelato innumerevoli volte, ma mai condannato, perché tutto ciò che scrive è agli atti e verificabile. Non può di certo cambiare leggi o depenalizzare i reati di cui è accusato. Se Berlusconi non è mai stato condannato sappiamo grazie a quali trucchio e stratagemmi, ma i suoi uomini, che si sono sporcati le mani, sono stati condannati, invero, eppure si trovano ancora all'interno di forza italia.
7) Berlusconi ha abbassato le tasse di poche centinaia di euro ai più poveri, di migliaia e più ai ricchi, non mi sembra una saggia scelta. Tanto più che il rilancio dell'economia non si ha affossando i conti pubblici e aumentando il debito: in effetti la CE ha ammonito l'Italia a continuare con i metodi dei vostri odiati Schioppa e Visco, non di certo Tremonti. Risanamento, non demagogia popolare possono risollevare l'Italia.

Anonimo ha detto...

"Le elezioni ci saranno cmq, è inverosimile il contrario, resta solo da decidere se si vuole andare con liste chiuse o con una nuova legge elettorale che dia spazio alla vera scelta dei cittadini."
RESTA DA "DECIDERE" PER LA SX DI CERCARE DISPERATAMENTE DI PRENDERE TEMPO PER VEDERE DI RIACQUISTARE QUEL POCO DI FIDUCIA CHE COL GOVERNO PRODI HANNO COMPLETAMENTE PERDUTO.
IN DUE ANNI HANNO AVUTO L'OCCASIONE DI MODIFICARE CENTO LEGGI ELETTORALI. MA AVEVANO BEN ALTRO DA FARE.
QUANDO SI PARLA DI BERLUSCONI COME MASCALZONE AD OGNI COSTO, ASSOLTO SEMPRE MALGRADO LA POCO BENEVOLENZA DELLA MAGISTRATURA, PENSATE AGLI INTRALLAZZI DI PRODI. MA NESSUNO LO PROCESSA. PENSATE AGLI INTRALLAZI FRA FASSINO-DALEMA- RICUCCI-CONSORTE E COMPAGNIA BELLA. MESSO TUTTO A TACERE. E QUELLI SONO REATI VERI. ALTRO CHE STRONZATE A CARICO DEGLI AVVERSARI.
LA SX CERCA DI STARE AL POTERE NON CON UN PROGRAMMA, MA CON LA DENIGRAZIONE DEGLI AVVERSARI "Vedete, sono dei farabutti, quindi dovete votare per noi!".
COL CAVOLO CHE VI VOTO!

Anonimo ha detto...

COMUNISMO IDEOLOGIA SUPERATA (!!!???!!!)

VUOI LA PROVA CHE IL COMUNISMO ESITE? E CHE ANCORA BEN LONTANO DA ESSERE UNA IDEOLOGIA SUPERATA?
TI DO LA RISPOSTA CHE HO DATO AD UN TUO COLLEGA DI "IDEOLOGIA SUPERATA" (L'avete superata, ma siete sempre lì)
VAI A CUBA.
VAI A FARE UN GIRETTO IN CINA.
POI FATTI UNA BELLA SCORAZZATA NELLA COREA DEL NORD.
E SE NON TI BASTA
GUARDATI INTORNO A CASA NOSTRA
E TI ACCORGERAI CHE HAI UNA MAGNIFICA SCELTA DI PRODOTTI STALINISTI
RIFONDAZIONE (quella con la erre moscia)
COMUNISTI ITALIANI (dell'inossidabile stalinista Kossutta)
nonché
NO GLOBAL, CARUSIANI, e compagnia bella, emuli tanto del comunismo quanto del fascismo.
NO! GRAZIE!
e come dice il grande OSCAR
"IO NON CI STOOO!"

Anonimo ha detto...

PS
CIAO!!!

Anonimo ha detto...

ECONOMIA
L'economia si risana non a colpi di tasse.
Le tasse deprimono l'economia. Aumentano, inizialmente, le entrate,diminuiscono le vendite, diminuisce la produzione, aumenta la disoccupazione, diminuisce il potere di acquisto perchè AUMENTANO i prezzi e ...
la gente s'incazza!
Il nocciolo del problema sta nella ripresa, nell'occupazione, nei maggiori guadagni, nell'aumento della produzione e delle vendite.
Infatti è proprio nei paesi dove l'economia è ingessata che si sono registrati e si registrano alti livelli di povertà.
Grazie al governo Prodi ci stiamo incamminando allegramente in quella direzione.

Anonimo ha detto...

"QUANDO SI PARLA DI BERLUSCONI COME MASCALZONE AD OGNI COSTO, ASSOLTO SEMPRE MALGRADO LA POCO BENEVOLENZA DELLA MAGISTRATURA, PENSATE AGLI INTRALLAZZI DI PRODI. MA NESSUNO LO PROCESSA. PENSATE AGLI INTRALLAZI FRA FASSINO-DALEMA- RICUCCI-CONSORTE E COMPAGNIA BELLA. MESSO TUTTO A TACERE. E QUELLI SONO REATI VERI. ALTRO CHE STRONZATE A CARICO DEGLI AVVERSARI."

Quali sarebbero questi reati veri messi a tacere? E quali sarebbero le stronzate dette contro berlusconi? Se ricordo bene è lui che le spara grosse, ricordo che aveva dichiarazioni scottanti da fare poi smentite dai diretti interessati (dichiarò il falso) e che i magistrati dichiararono non penalmente rilevanti (come quelli che tu definisci reati veri) e ci siamo fatti tutti belle risate... Tanto è quel cretino di berlusca che le spara grosse... Ma nessuno ricorda l'inifinità di cazzate che spara ogni giorno, contraddicendosi continuamente?

Anonimo ha detto...

" VUOI LA PROVA CHE IL COMUNISMO ESITE? E CHE ANCORA BEN LONTANO DA ESSERE UNA IDEOLOGIA SUPERATA?
[CUT]
GUARDATI INTORNO A CASA NOSTRA
E TI ACCORGERAI CHE HAI UNA MAGNIFICA SCELTA DI PRODOTTI STALINISTI RIFONDAZIONE (quella con la erre moscia) COMUNISTI ITALIANI (dell'inossidabile stalinista Kossutta) nonché NO GLOBAL, CARUSIANI, e compagnia bella, emuli tanto del comunismo quanto del fascismo."

Ehi, amico, sto parlando dell'Italia, non della Corea o della Cina o di Cuba...
E se non lo sapessi i personaggi da te citati non hanno in programma una rivoluzione popolare che porti alla creazione di soviet, quindi usa il cervello...
Al contrario c'è chi continua a sostenere che prima o poi prenderà le armi per marciare su Roma, e sono persone che la destra si ostina ad avere al governo, la Lega Nord è per quello che si prefigge e per quello che dicono i suoi leader anticostituzionale:
molti dovrebbero essere in GALERA, imho, ecco i veri xenofobi ed contro le minoranze sessuali.
Tra l'altro i veri fascisti urlano in parlamento ad una trans i peggiori improperi, e propongono di depurare la società dai "culattoni"...

Anonimo ha detto...

"L'economia si risana non a colpi di tasse.
Le tasse deprimono l'economia. Aumentano, inizialmente, le entrate,diminuiscono le vendite, diminuisce la produzione, aumenta la disoccupazione, diminuisce il potere di acquisto perchè AUMENTANO i prezzi e ...
la gente s'incazza!
Il nocciolo del problema sta nella ripresa, nell'occupazione, nei maggiori guadagni, nell'aumento della produzione e delle vendite.
Infatti è proprio nei paesi dove l'economia è ingessata che si sono registrati e si registrano alti livelli di povertà."

Ricordo che la sinistra si era impegnata a diminuire il cuneo fiscale, permettendo minore tassazione alle imprese e ripresa economica, con conseguente aumento salariale: certo in due anni è difficile apprezzarne il miglioramento.
Berlusconi ha prosciugato le casse dello stato e siamo stati pure in recessione, figurati quali sono i miglioramenti che apporterà...
Già mi immagino, meno tasse per tutti (anche i super ricchi, soprattutto quelli), debito che sale, nessuno che si rende conto della diminuzione della tassazione perché demagogicamente marginale, ti ricorda qualcosa? ;) Saluti

Anonimo ha detto...

I processi a Berlusc. sono tutti sacrosanti. Le assoluzioni sono esiti di oscure manovre. LA CONFRATERNITA Fassino-Dalema-Ricucci-Consorti vari ecc. sono tutte cose da ridere. Le fregature che stavano preparando ai risparmiatori sono calunnie.
L'economia col gov.Prodi è volata alle stelle. Il 75% degli italiani che lo vorrebbero linciare perché non arrivano alla fine del mese sono dei paranoici.
Il livello di tassazione mai raggiunto fino ad oggi, a tale grado di alta spremitura, ha reso felice l'Italia intera.
Chi semina raccoglie: e noi abbiamo raccolto tutto il pattume di Napoli con
-governo di sx
-regione di sx
-comune di sx
I risultati sono eccellenti. Gli elettori non stanno nei panni dalla gioia. Berlusca è un deliquente.
Che paura, allora, delle elezioni?
I voti saranno tutti della sx.
Distinti saluti

Anonimo ha detto...

" I processi a Berlusc. sono tutti sacrosanti. Le assoluzioni sono esiti di oscure manovre. LA CONFRATERNITA Fassino-Dalema-Ricucci-Consorti vari ecc. sono tutte cose da ridere. Le fregature che stavano preparando ai risparmiatori sono calunnie."

Nessuna oscura manovra, tutto provato e ben documentato, assoluzione non perché i fatti non siano stati provati, ma perché grazie a leggi chiarissime i processi sono finiti o per prescrizione o per depenalizzazione. Sono fatti!
Peccato che gli italiani non sappiano niente attraverso i media, dato che appena qualcuno ha il coraggio di parlarne finisce per essere censurato.
Povera vittima dei magistrati comunisti...

" L'economia col gov.Prodi è volata alle stelle. Il 75% degli italiani che lo vorrebbero linciare perché non arrivano alla fine del mese sono dei paranoici.
Il livello di tassazione mai raggiunto fino ad oggi, a tale grado di alta spremitura, ha reso felice l'Italia intera."

Eh, già, non si arriva a fine mese a causa delle tasse di prodi, non per un caro vita che si è impennato dopo l'ingresso dell'euro, e la mancanza di un controllo centrale sul cambio e il conseguente aumento incontrollato dei prezzi con un invece non corrispondente aumento salariale... Chi c'era al governo in quel periodo?

"Che paura, allora, delle elezioni?"

Ma che paura, sappiamo chi vincerà, il cervello degli italiani viene resettato e manipolato costantemente... Basta andare all'estero per vedere che Berlusconi e i suoi governi sono stati visti per quello che erano: vi siete mai chiesti perché gli italiani all'estero abbiano votato a sinistra?

Anonimo ha detto...

CONCLUSIONE
Se gli It. votano a sx dimostrano di essere un popolo intelligente.
Purtroppo, in questo momento, dimostrano di essere lobomotizzati.
Faranno una pessima figura all'estero.
Z

Anonimo ha detto...

Oggi si chiude la partita delle consultazioni, degli spiragli, degli ottimismi di tutti coloro che speravano di allungare la broda per limitare i danni elettorali e Marini dovrà tirare le somme, pensarci un attimo e salire al Quirinale per dire che gli italiani vogliono l’unica cosa che si può volere quando cade un governo in regime bipolare, e cioè elezioni immediate. A mezzogiorno infatti Silvio Berlusconi varcherà la soglia di Palazzo Giustiniani e ricorderà a Marini come sono andate le cose: se Prodi non avesse voluto dopo di sé il diluvio bruciando la propria candidatura per un Prodi-bis, si sarebbe potuta aggiungere l’appendice per la riforma elettorale come era nell’intesa con Veltroni. Ma Prodi ha preferito far saltare il tavolo per impedirla, e c’è riuscito. L’aveva detto: «Nessun nuovo governo. Se mi fate cadere, elezioni».

Un diverso governo «elettorale» è impossibile costituzionalmente perché neanche il Capo dello Stato può limitare un mandato che abbia ottenuto la fiducia del Parlamento, con tempo e programma predeterminati. Quindi Forza Italia, dirà oggi Berlusconi, non si trova (e non per sua colpa) nelle condizioni di poter realizzare l’intesa che prevedeva un allungamento del governo Prodi, perché Prodi ha deciso di impedirlo suicidandosi.

Anonimo ha detto...

La sinistra infatti già si sente sconfitta e cerca di speculare su questa fase della trattativa per dire che il cattivo centrodestra non ha voluto dare agli italiani la buona legge elettorale che a viva voce chiedevano. Per poter sostenere questa sciocchezza sottolineerà, come già sta facendo, che anche le «parti sociali» volevano un governo di riforma elettorale, il che non è affatto vero perché persino Luca Cordero di Montezemolo ha dovuto riconoscere che non esiste ormai né spazio né possibilità

Anonimo ha detto...

avete visto come sono malvagi questi berlusconiani? Ci hanno impedito di cambiare la legge per incassare una vittoria a scapito della onesta rappresentatività. Il che è falso perché tutti coloro che oggi sono sulla scena politica, sono stati eletti con il cosiddetto porcello e se qualcuno in fondo dovrebbe lamentarsene (specialmente per i premi su base regionale imposti da Ciampi) quello è proprio il centro destra che è stato beffato alla Camera per 25mila voti e al Senato addirittura con una vittoria capovolta. Dunque lo stato dell’arte, spogliato degli artifizi della propaganda, è chiarissimo: un governo pieno è impossibile perché non ha base parlamentare, un governo Marini fondato su un limite di tempo e di programma entrambi incostituzionali è impraticabile, un Prodi bis (l’unico praticabile se Prodi non avesse preteso la «parlamentarizzazione») è precluso, mentre l’unica strada aperta, anzi spalancata, è quella delle elezioni immediate. Lo spiraglio di cui ha parlato Marini era solo dipinto sul muro, perché la porta era sbarrata fin dall’inizio.

Anonimo ha detto...

QUINDI MI PARE DI CAPIRE CHE
L'ODIATO GOVERNO PRODI E' CADUTO
GRAZIE AD UNA LEGGE ELETTORALE FATTA DAL CENTRODESTRA.
ANZI FATTA DA BERLUSCONI.
IL GOVERNO QUINDI L'HA FATTO CADERE BERLUSCONI.
I COMPAGNI HANNO RAGIONE ANCHE QUESTA VOLTA. LORO SONO INNOCENTI, LA COLPA E' BERLUSCONI.
MA ANDATE A CAGARE VOI E IL VOSTRO MESSIA VELTR-ONI.
Quasar